La chiarezza semplice e limpida di un “si”
Professione Solenne di due frati minori in Porziuncola
16/09/2018 09:55  

“Grazie perché la vostra determinazione e la vostra gioia costituiscono già una testimonianza viva del potere di attrazione che le cose di Dio esercitano sull’uomo”. Con queste parole p. Claudio Durighetto, Ministro Provinciale dei Frati Minori di Assisi ha iniziato la sua omelia nella Celebrazione Eucaristica nella quale fr Emanule Passeri e fr Antonio Lo Presti, hanno emesso la loro Professione Solenne.

“La vostra scelta, il vostro prendere sul serio la vita decidendo di viverla fino in fondo – ha continuato – sarà certamente da sprone a quanti sono già in cammino o semplicemente si stanno interrogando sulla strada da intraprendere”.

Il dono della vita è troppo grande per essere sprecato, perché la vita, ogni vita, a prescindere dalle circostanze, è conosciuta da Dio e “come un giorno il giovane Francesco, è urgente uscire dalla inconsapevolezza e corrispondere con serietà e perseveranza alla propria vocazione”.

Padre Claudio ha poi parlato, prendendo spunto dalla domanda di Gesù ai discepoli “voi, chi dite che io sia?” del percorso che porta ognuno di noi all’incontro personale col Signore. Se è vero che spesso questo è mediato da altre persone, arriva poi il momento in cui la domanda e la nostra risposta, non possono che essere personali.

“Il Messia interroga i discepoli ma è l’esistenza di Gesù ad interrogarci e a chiamarci a purificare sempre la nostra immagine di Gesù al modo di Francesco d’Assisi, che ‘impara’ Gesù leggendo il libro della croce”.

“La vostra vocazione – ha concluso – si deve inverare sempre nella carità”. Questa carità fr Emanuele sarà chiamato ad esercitarla presso la Casa “Papa Francesco”, un centro di prima accoglienza Caritas gestito dai frati di Assisi. Per fr Antonio invece, sarà il Santuario di San Damiano il luogo in cui vivere la carità, a servizio delle migliaia di pellegrini che ogni anno passano per questo luogo tanto caro a Francesco d’Assisi e S. Chiara.

Dopo la celebrazione, i fedeli si sono portati all’interno del Convento, nel magnifico Chiostro, per un momento fraterno.

La Fraternità dei frati minori della Provincia Serafica di San Francesco d'Assisi accoglie questi due fratelli e insieme preghiamo per loro, perché la Vergine custodisca il loro cammino.




ARTICOLI CORRELATI


15/02/2019  09:00
Una perla di arte e storia
Alla scoperta del Museo della Porziuncola

25/01/2019  09:37
4° Master di Pastorale Vocazionale alla Porziuncola
Dal primo annuncio al discernimento vocazionale

15/01/2019  16:00
Destinazione San Pietroburgo
Possibile? Due frati partono dalla Porziuncola per andare in missione nella più bella città russa!

12/01/2019  16:08
Concerto Corale dei Laudesi Umbri di Spoleto
13 gennaio alle 15.30 nella Basilica di Santa Maria degli Angeli

07/01/2019  11:35
Epifania, festa di Luce, di Unità e di Conversione
Riflessioni delle Celebrazioni della Solennità dell'Epifania in Porziuncola

01/01/2019  14:35
Un cuore libero per lasciare spazio alle sorprese di Dio
Capodanno giovani ad Assisi: Omelie e catechesi ai giovani