Gesù, germoglio di speranza per chi giace nelle tenebre e nell'ombra della morte
Terza meditazione del Settenario di Natale in Porziuncola
20/12/2018 09:45  

Sapienza, Adonai, Radix, queste le prime tre Antifone Maggiori che in questi tre giorni di Settenario di preparazione al Natale ci stanno lentamente svelando – attingendo alle profezie dell’AT – chi è il Messia atteso.

Un’attesa – come ci ha ricordato p. Orsi nella prima meditazione – che è presenza del Signore in mezzo a noi. Attesa che diventa gioia, quella – come abbiamo ascoltato nella seconda serata – della volontà di Dio accolta e fatta propria. Questo richiede, come per Giuseppe, un faticoso cammino di espropriazione compiuto però nella certezza dell’amore di Dio che sta compiendo la Sua opera.

Nella serata di ieri, p. Marco Mariotti, ha commentato il percorso storico che ci ha condotto alla celebrazione del Natale. Anche l’iconografia, nei secoli, si è arricchita di simboli, la comprensione sul Natale è cresciuta fino a sedimentarsi nella struttura, ormai fissa, del presepio così come noi lo vediamo raffigurato.

Gesù, Radice di Iesse, è l’incarnazione di una speranza che nasce anche dalla sterilità del ceppo, degli uomini, come il Vangelo ci ricorda con Zaccaria ed Elisabetta. Gesù è la promessa di Dio di una speranza che supera i confini della morte.




ARTICOLI CORRELATI


15/01/2019  16:00
Destinazione San Pietroburgo
Possibile? Due frati partono dalla Porziuncola per andare in missione nella più bella città russa!

12/01/2019  16:08
Concerto Corale dei Laudesi Umbri di Spoleto
13 gennaio alle 15.30 nella Basilica di Santa Maria degli Angeli

07/01/2019  11:35
Epifania, festa di Luce, di Unità e di Conversione
Riflessioni delle Celebrazioni della Solennità dell'Epifania in Porziuncola

01/01/2019  14:35
Un cuore libero per lasciare spazio alle sorprese di Dio
Capodanno giovani ad Assisi: Omelie e catechesi ai giovani

26/12/2018  10:50
Musical: E il Verbo si fece carne
Il 6 gennaio nel Chiostro delle Basilica di Santa Maria degli Angeli

26/12/2018  09:30
L’umiltà è la veste dell’amore, di Dio
Riflessione del Ministro Provinciale ai Secondi Vespri di Natale