Gesù, germoglio di speranza per chi giace nelle tenebre e nell'ombra della morte
Terza meditazione del Settenario di Natale in Porziuncola
20/12/2018 09:45  

Sapienza, Adonai, Radix, queste le prime tre Antifone Maggiori che in questi tre giorni di Settenario di preparazione al Natale ci stanno lentamente svelando – attingendo alle profezie dell’AT – chi è il Messia atteso.

Un’attesa – come ci ha ricordato p. Orsi nella prima meditazione – che è presenza del Signore in mezzo a noi. Attesa che diventa gioia, quella – come abbiamo ascoltato nella seconda serata – della volontà di Dio accolta e fatta propria. Questo richiede, come per Giuseppe, un faticoso cammino di espropriazione compiuto però nella certezza dell’amore di Dio che sta compiendo la Sua opera.

Nella serata di ieri, p. Marco Mariotti, ha commentato il percorso storico che ci ha condotto alla celebrazione del Natale. Anche l’iconografia, nei secoli, si è arricchita di simboli, la comprensione sul Natale è cresciuta fino a sedimentarsi nella struttura, ormai fissa, del presepio così come noi lo vediamo raffigurato.

Gesù, Radice di Iesse, è l’incarnazione di una speranza che nasce anche dalla sterilità del ceppo, degli uomini, come il Vangelo ci ricorda con Zaccaria ed Elisabetta. Gesù è la promessa di Dio di una speranza che supera i confini della morte.




ARTICOLI CORRELATI


11/03/2019  09:13
Dove sei? … dal 7 al 10 giugno
Corso per Single

02/03/2019  11:10
“Quando sarò elevato da terra, attirerò tutti a me”
Appuntamenti per la Quaresima 2019 in Porziuncola

24/02/2019  18:05
Una coraggiosa rivoluzione culturale
San Francesco e l'ecologia al centro della Festa della Vocazione Francescana

15/02/2019  09:00
Una perla di arte e storia
Alla scoperta del Museo della Porziuncola

25/01/2019  09:37
4° Master di Pastorale Vocazionale alla Porziuncola
Dal primo annuncio al discernimento vocazionale

15/01/2019  16:00
Destinazione San Pietroburgo
Possibile? Due frati partono dalla Porziuncola per andare in missione nella più bella città russa!