Convegno sul Perdono e sulle indulgenze
Porziuncola: piena indulgenza senza nulla in cambio
16/07/2016 10:06  

È iniziato ieri, 15 luglio, nella Sala Congressi della Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli, e si conclude oggi, l’incontro di studio su “Il Perdono di Assisi e le indulgenze plenarie”, organizzato dalla Società Internazionale di Studi Francescani di Assisi. Il Convegno, voluto in occasione dell’VIII Centenario dell’Indulgenza della Porziuncola (1216 – 2016), s’inserisce nell’ambito del “Seminario di formazione in storia religiosa e studi francescani” aperto a giovani studiosi e ricercatori italiani e stranieri.

Riportiamo, di seguito, un estratto dell’intervista fatta da Michele Ungolo (di Radio Vaticana) al prof. Stefano Brufani, docente di studi francescani all’Università degli studi di Perugia. La trascrizione e l’audio integrale sono disponibili sul sito di Radio Vaticana.

R. - L’ottavo centenario dell’Indulgenza della Porziuncola è un punto fondamentale dell’identità minoritica, cioè dei Frati Minori, in quanto tradizionalmente, da secoli, si fa risalire proprio all’anno 1216 l’incontro tra Papa Onorio III e Francesco a Perugia, dove allora risiedeva la corte papale. In quell’occasione il Papa ha concesso a Francesco questa straordinaria indulgenza plenaria per tutti coloro che avessero visitato la piccola chiesa - la cappella della Porziuncola - tra il primo e il due di agosto di ogni anno.

D. - Quali sono gli argomenti e le tematiche affrontate durante il convegno?

R. - Il taglio dato a questo convegno dal comitato scientifico è un taglio - potremmo dire - sincronico, cioè si vuole cercare di contestualizzare l’indulgenza della Porziuncola nel contesto delle indulgenze plenarie del tempo, poiché agli inizi del secolo XIII esisteva solo una indulgenza plenaria, cioè quella per i crociati che avessero partecipato al viaggio per il recupero della Terra Santa. Sabato 2 luglio si è aperta una mostra di documenti di archivio di codici medievali e di libri a stampa antica, proprio qui alla Porziuncola, che ha come tema proprio quello del Perdono di Assisi. Dunque l’incontro di studi è complementare, poiché sono due iniziative culturali per l’approfondimento di questa tematica da un punto di vista soprattutto storico religioso.

D. - Il primo Papa di nome Francesco il 4 agosto visiterà la Porziuncola. C’è sicuramente grande attesa per il suo arrivo, ma anche una forte emozione …

R. - Sicuramente sì perché già precedentemente Papa Francesco, all’inizio del suo pontificato, era venuto a fare una visita ufficiale ad Assisi anche per il fatto che aveva scelto questo nome in riferimento al Santo di Assisi. Nello specificò della vista del 4 agosto l’attesa è intorno alla Porziuncola, perché questo è stato ed è il luogo della memoria delle origini dei Frati Minori e di quelle francescane. Dunque questa visita specifica ha sicuramente per i Frati Minori, ma in genere per il mondo francescano, una grande importanza. Potremmo dire che il Perdono di Assisi è un altro modo di invocare l’Anno della Misericordia. Dunque c’è una sovrapposizione e una complementarietà di carattere teologico e pastorale. Lo stesso termine “perdono” non è altro che un sinonimo di Misericordia. “Perdonum” è l’assoluta gratuità dell’amore di Dio che dà la concessione di questa indulgenza plenaria senza avere in cambio alcun obolo. Questa era stata nella geografia francescana la richiesta esplicita che Francesco d’Assisi aveva fatto al Papa, cioè che fosse possibile ai penitenti pentiti e confessati che venivano in pellegrinaggio di avere un perdono, un’indulgenza plenaria senza dare nulla in cambio.






ARTICOLI CORRELATI


10/09/2017  13:08
P. Giuseppe Renda, nuovo Custode della Porziuncola
Ringraziamenti per p. Rosario Gugliotta

28/08/2017  07:49
Junipero Serra
Apostolo della California

17/08/2017  15:50
Celebrazioni per l’VIII centenario Rinaldiano
San Rinaldo fu presente all’annuncio del Perdono di Assisi

09/08/2017  09:59
Misericordia in terra e intercessione dal cielo
Ricordo di padre Fernando Conti

04/08/2017  15:41
Amati e salvati, pronti per la marcia della vita
Conclusione della 37^ Marcia francescana

03/08/2017  10:38
Parolin e Bassetti: il Perdono di Assisi, dono per i poveri
Chiusura del Giubileo della Porziuncola