Assemblea nazionale delle Clarisse a Santa Maria degli Angeli
Cronaca, sintesi delle riflessioni e nuove elezioni
12/02/2017 11:23  

Si conclusa sabato 11 febbraio l’Assemblea nazionale delle Presidenti e dei Consigli delle federazioni dei monasteri delle clarisse d’Italia, riunita a S. Maria degli Angeli dal 5 all’11 febbraio per affrontare il tema “Abitare l’interiorità per abitare la storia: una tensione feconda fra nascondimento e visibilità”.

I contenuti tematici espressi rispettivamente dalle relazioni di mons. Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e dell’Abate Generale dell’Ordine Cisterciense, p. Mauro-Giuseppe Lepori, hanno offerto alla riflessione dei Consigli federali italiani due prospettive complementari: quella pastorale e quella monastico-contemplativa, collocando così nel più ampio orizzonte ecclesiale la particolare vocazione clariana.

Nella mattina del 7 febbraio mons. José R. Carballo OFM, Segretario della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, ha illustrato alle partecipanti la recente Costituzione apostolica di Papa Francesco sulla vita contemplativa: Vultum Dei quaerere. Nella giornata seguente il filo conduttore della riflessione e del dialogo è stato ancora dato dalla Costituzione apostolica, ai cui specifici contenuti ha introdotto mons. Orazio Pepe, membro della medesima Congregazione.

Partendo dalla sua esperienza di pastore diocesano, mons. Matteo Zuppi ha additato nella maternità e nella paternità la dimensione ecclesiale e pastorale di cui oggi c’è bisogno. Riferendosi anche alla vita delle parrocchie, mons. Zuppi ha indicato il primo metodo di evangelizzazione: la comunione. È un’istanza che può essere realizzata solo ed esclusivamente attraverso l’uscita da se stessi: senza questo primo esodo la testimonianza cristiana è inganno.

Riferendosi alla vita contemplativa e alla dimensione dell’interiorità, mons. Matteo ha richiamato la duplice dimensione, non contraddittoria, di nascondimento e visibilità, ricordando il profondo bisogno dei nostri contemporanei di trovare pace nella dimensione interiore, cercata accostando i monasteri. Proprio sottolineando la dimensione di accoglienza e di ascolto offerta dai monasteri e caldeggiata dalla recente Costituzione apostolica di Papa Francesco, Vultum Dei quaerere, mons. Matteo ha concluso che l’accoglienza è il modo attraverso il quale la vita contemplativa abita la storia e che la preghiera è il modo che i contemplativi hanno di vivere la dimensione di “uscita”, a cui sempre esorta Papa Francesco

Dal canto suo, p. Mauro Lepori ha posto in risalto che “l’interiorità non è tanto uno spazio, ma un'esperienza del cuore, un'esperienza personale, in cui Dio si rivela a ciascuno di noi, instaura un rapporto personale con ognuno di noi, ci chiama per nome, e lo fa rivelandoci il suo amore, il suo desiderio di unione con noi, cioè la sua amicizia personale, unica, intima, che ci rende unici, che ci rende veramente persone, volute e create a Sua immagine e somiglianza. […] Per noi – ha affermato p. Lepori-, non è più possibile abitare la storia senza che la nostra interiorità viva nella memoria di quel punto assoluto di contatto fra tutta la storia e il senso che solo Dio può dare ad essa che è costituito dal Mistero pasquale di Cristo”. Il grande lavoro interiore, ha concluso p. Mauro, è quello della conversione, ossia la preferenza di Cristo, nulla preferire al suo amore.

Giovedì 9 febbraio sono state elette dall’Assemblea, la Coordinatrice delle Presidenti e la sua Vice, rispettivamente nella persona di madre Maria Paola Bentini, Presidente della federazione “S. Caterina da Bologna” dei monasteri delle clarisse di Veneto Emilia-Romagna e madre Miriam Mapelli Presidente della federazione “Immacolata Concezione” delle clarisse dei monasteri di Lombardia-Piemonte e Liguria, chiamate a armonizzare il lavoro del Coordinamento delle Presidenti, alla luce della forte esperienza di comunione fatta in questi giorni.






ARTICOLI CORRELATI


04/08/2017  15:41
Amati e salvati, pronti per la marcia della vita
Conclusione della 37^ Marcia francescana

01/08/2017  23:59
L’Indulgenza: una festa della Misericordia
Dono per la guarigione dell’anima

31/07/2017  10:56
Gratitudine e preghiere per p. Giovanni
Tanti i messaggi di cordoglio e di vicinanza

19/07/2017  11:07
Il Perdono di Assisi 2017
Celebrazioni per la chiusura dell'VIII Centenario

02/06/2017  19:56
Gioia, accoglienza e fraternità
Per un cammino comune di carità e annuncio

11/05/2017  12:06
Assemblea Nazionale delle Misericordie d’Italia
Santa Maria degli Angeli, 12-14 maggio