WEB TV

SANTUARIO

MUSEO

ORARI

PREGHIERA
PRENOTAZIONI SANTUARIO
PRENOTAZIONI MUSEO
INTENZIONI SS MESSE E DONAZIONI


2019-01-07

Epifania, festa di Luce, di Unità e di Conversione




La Solennità dell’Epifania ha concluso ieri in Porziuncola – in attesa di celebrare il Battesimo del Signore Gesù –  il lungo, intenso e ricco periodo delle Celebrazioni di Natale. Un itinerario, quello della liturgia, che ci ha fatto entrare nel Mistero del Verbo incarnato e del Mistero di salvezza universale del Cristo Gesù.

Dopo la proclamazione del Vangelo, p. Maurizio Verde ha proclamato col canto l’annuncio di Pasqua (vedi video) che in questo giorno la chiesa fa risuonare, ricordandoci che è il centro e il fulcro attorno al quale tutta la nostra vita di fede ruota.

Nella Celebrazione Solenne, il Ministro Provinciale, p. Claudio Durighetto ha ricordato che nell’Epifania “celebriamo il mistero di Cristo rivelato a tutte le genti e la chiamata di tutti i popoli e tutte le generazioni all’incontro con Dio attraverso l’unico mediatore, Cristo Gesù”.

Lungo la storia dell’umanità infatti, “Dio si è formato un popolo, una piccola semenza, che tenesse vivo il desiderio di Dio e della sua salvezza”; di questo desiderio – ha continuato – “i Magi sono i rappresentanti di questa umanità che cerca e desidera incontrare Dio”.

Il Ministro si è poi soffermato sul cammino di questi uomini misteriosi, ricordando che “questo cammino non è scontato e non è fatto una volta per tutte, ma richiede cuori umili” e che “non tutti si mettono in viaggio, non tutti si lasciano provocare da questa santa inquietudine”.

Parlando delle minacce a questo cammino, “Erode è immagine del nostro uomo vecchio che teme Dio perché percepito come minaccia alle nostre scelte e nostra felicità”. Infine ha concluso ricordando che per ognuno di noi “Il cammino della conversione deve essere mantenuto ogni giorno, ogni giorno occorre combattere l’uomo vecchio che lotta contro Dio e vuole rubarci la speranza”  ma che, in questa lotta, “Gesù non viene a togliere ma a donare sé stesso!”.

Nei Secondi Vespri Solenni – conclusi con la consueta processione alla Cappella del Presepe e il bacio del Bambino Gesù da parte di frati e pellegrini – p. Fabio Nardelli, nella sua Riflessione, ha consegnato tre suggestioni della liturgia del giorno dell’Epifania, festa della “manifestazione”, ovvero della “prova tangibile” di “un Dio – ha detto – che si fa incontrare, che incontra la nostra umanità per divinizzarla”.

L’Epifania è “Festa di luce” perché Cristo è “luce delle genti” e “illumina la Chiesa”; è anche “Festa di unità” perché “immagine della chiesa che raccoglie i popoli, convocati dalla potente mediazione di Cristo”; infine è anche “Festa di conversione” perché i Magi, tornando a casa, imboccano una strada nuova e, ha concluso – ricordando S.Agostino – che “il cambiamento di via è anche cambiamento di vita”.

25/05/2020
“Il frutto dell’annuncio è la comunione”
Con queste parole, p. Claudio Durighetto, commentando i brani proposti dalla liturgia, ha illuminato il senso dei ministeri che dopo qualche minuto avrebbe conferito a fra Rosario e fra Nicola,[...]
CONTINUA A LEGGERE


23/05/2020
Orfani che piangono! Figli che ricominciano!
«Siamo rimasti orfani, senza padre (Lam 5,3), privati della luce dei nostri occhi» (Lettera di frate Elia,2: FF 306). Sono queste le parole del laconico annuncio con il quale frate Elia dà notizia[...]
CONTINUA A LEGGERE


20/05/2020
Non vi lascerò orfani
Leggendo la Bibbia, si incontra spesso una triade di personaggi: la vedova, l’orfano e il forestiero. Questi sono nella visione biblica i tre gruppi di individui di cui la comunità[...]
CONTINUA A LEGGERE


18/05/2020
Torniamo a manifestare il nostro essere comunità
Carissimi confratelli nell’episcopato e nel presbiterato, parroci, consacrati e consacrate, catechisti e fedeli, in particolare le famiglie con i più piccoli e i più grandi, i nostri nonni, con tanta[...]
CONTINUA A LEGGERE


16/05/2020
Coprimi di benedizioni!
«Chi vede me vede il Padre» ci ha detto Gesù nel Vangelo di domenica scorsa. Tutto di Gesù parla del Padre: i suoi gesti, le sue parole, la sua stessa[...]
CONTINUA A LEGGERE


16/05/2020
“Settimana Laudato Sì”
Ha inizio oggi la “Settimana Laudato Sì” (16-24 maggio) indetta da papa Francesco in occasione del quinto anniversario dell'omonima Enciclica. Il duro tempo che stiamo attraversando svela la portata profetica di[...]
CONTINUA A LEGGERE


15/05/2020
Il Signore ti dia la Pace
Un Francesco che giovane sognava armi e cavalieri... «Il Signore mi rivelò che dicessi questo saluto: Il Signore ti dia pace», così scrive nel Testamento. Il saluto di pace definisce[...]
CONTINUA A LEGGERE


13/05/2020
Mostraci il Padre e ci basta
La paternità è da sempre uno dei temi più discussi e più controversi. La parola Padre risveglia in noi il bambino che ha bisogno di affetto, protezione, e guida, ma[...]
CONTINUA A LEGGERE


11/05/2020
Festa della Mamma: la storia di Aliah, madre palestinese
La storia di Aliah, donna palestinese che, dopo una vita di sofferenze e umiliazioni, grazie all’incontro con il Caritas Baby Hospital di Betlemme, “ha trovato la sua via per la[...]
CONTINUA A LEGGERE


07/05/2020
Dal convento di Assisi al Covid Hospital di Tortona
Primo Covid Hospital d’Italia, salito agli onori della cronaca nazionale, l’ospedale di Tortona in queste settimane è stato al centro di tanti dibattiti ma ha anche saputo raccontare storie ricche[...]
CONTINUA A LEGGERE


06/05/2020
Che fine fanno le pecore?
L’addomesticamento degli animali è uno dei grandi trionfi dell’evoluzione delle specie. Ci sono, oggi, molti più cani che lupi, molti più gatti che leoni. Attraverso un processo di selezione, l’uomo[...]
CONTINUA A LEGGERE


01/05/2020
Vedere Dentro
«Meditava continuamente le parole del Signore Gesù e con acutissima attenzione non ne perdeva mai di vista le opere. Ma soprattutto l'umiltà dell'Incarnazione e la carità della Passione aveva impresse[...]
CONTINUA A LEGGERE


01/05/2020
Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio
Dopo l’Atto di affidamento dell’Italia alla Vergine Maria, che si terrà presso il Santuario di Caravaggio in diocesi di Cremona la sera del 1°[...]
CONTINUA A LEGGERE


30/04/2020
Uno scrigno che conserva le perle preziose del francescanesimo
Per volere del Papa san Pio V (1566-1572) di cui oggi celebriamo la memoria, al fine di custodire le perle preziose dell’esperienza di s. Francesco, la Porziuncola, la Cappella del[...]
CONTINUA A LEGGERE


29/04/2020
Una dieta senza lievito
Uno dei segni caratteristici, forse il più caratteristico, della Pasqua nella tradizione ebraica e biblica è il pane azzimo, cioè senza lievito, le mazzoth in ebraico. La festa degli azzimi[...]
CONTINUA A LEGGERE


28/04/2020
Forza dall'Alto
In questo tempo di quarantena, anche se distanti, rimaniamo uniti e continuiamo a ricordarvi nel luogo santo della Porziuncola. Proprio per continuare a camminare insieme da martedì 28[...]
CONTINUA A LEGGERE


27/04/2020
Con lo sguardo di San Francesco
Pubblichiamo la seconda parte della riflessione di p. Gianluca Zuccaro (vedi prima parte) “Non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e nella verità”  Se provassimo a trasferire questo semplice ragionamento alla nostra casa[...]
CONTINUA A LEGGERE


22/04/2020
Cominciare dalla cura
L’attuale crisi sanitaria non è fenomeno accidentale, né improvviso, ma ha origini remote. Le sue radici affondano nel terreno complesso di una crisi integrale, che abbraccia non solo la dimensione[...]
CONTINUA A LEGGERE


21/04/2020
Dio punisce?
La violenza, l’assassinio, e la guerra sono aspetti tragici dell’esperienza umana che da sempre hanno suscitato profonde domande sul senso e le modalità della coesistenza degli uomini. Perché l’uomo è[...]
CONTINUA A LEGGERE


16/04/2020
Dalla Porziuncola al servizio degli appestati: fra Bartolomeo Cordoni da Castello tra mistica e misericordia
Frate Francesco d’Assisi, pochi mesi prima di morire alla Porziuncola, nel Testamento ha affermato che il suo cambiamento di vita e il conseguente passaggio dalla vita mercantile a quella evangelica[...]
CONTINUA A LEGGERE


RIMANI AGGIORNATO SUI PROSSIMI EVENTI


Dichiaro di aver letto l'informativa sul trattamento dei dati personali