WEB TV

SANTUARIO

MUSEO

ORARI

PREGHIERA
PRENOTAZIONI SANTUARIO
PRENOTAZIONI MUSEO
INTENZIONI SS MESSE E DONAZIONI


2019-01-07

Epifania, festa di Luce, di Unità e di Conversione




La Solennità dell’Epifania ha concluso ieri in Porziuncola – in attesa di celebrare il Battesimo del Signore Gesù –  il lungo, intenso e ricco periodo delle Celebrazioni di Natale. Un itinerario, quello della liturgia, che ci ha fatto entrare nel Mistero del Verbo incarnato e del Mistero di salvezza universale del Cristo Gesù.

Dopo la proclamazione del Vangelo, p. Maurizio Verde ha proclamato col canto l’annuncio di Pasqua (vedi video) che in questo giorno la chiesa fa risuonare, ricordandoci che è il centro e il fulcro attorno al quale tutta la nostra vita di fede ruota.

Nella Celebrazione Solenne, il Ministro Provinciale, p. Claudio Durighetto ha ricordato che nell’Epifania “celebriamo il mistero di Cristo rivelato a tutte le genti e la chiamata di tutti i popoli e tutte le generazioni all’incontro con Dio attraverso l’unico mediatore, Cristo Gesù”.

Lungo la storia dell’umanità infatti, “Dio si è formato un popolo, una piccola semenza, che tenesse vivo il desiderio di Dio e della sua salvezza”; di questo desiderio – ha continuato – “i Magi sono i rappresentanti di questa umanità che cerca e desidera incontrare Dio”.

Il Ministro si è poi soffermato sul cammino di questi uomini misteriosi, ricordando che “questo cammino non è scontato e non è fatto una volta per tutte, ma richiede cuori umili” e che “non tutti si mettono in viaggio, non tutti si lasciano provocare da questa santa inquietudine”.

Parlando delle minacce a questo cammino, “Erode è immagine del nostro uomo vecchio che teme Dio perché percepito come minaccia alle nostre scelte e nostra felicità”. Infine ha concluso ricordando che per ognuno di noi “Il cammino della conversione deve essere mantenuto ogni giorno, ogni giorno occorre combattere l’uomo vecchio che lotta contro Dio e vuole rubarci la speranza”  ma che, in questa lotta, “Gesù non viene a togliere ma a donare sé stesso!”.

Nei Secondi Vespri Solenni – conclusi con la consueta processione alla Cappella del Presepe e il bacio del Bambino Gesù da parte di frati e pellegrini – p. Fabio Nardelli, nella sua Riflessione, ha consegnato tre suggestioni della liturgia del giorno dell’Epifania, festa della “manifestazione”, ovvero della “prova tangibile” di “un Dio – ha detto – che si fa incontrare, che incontra la nostra umanità per divinizzarla”.

L’Epifania è “Festa di luce” perché Cristo è “luce delle genti” e “illumina la Chiesa”; è anche “Festa di unità” perché “immagine della chiesa che raccoglie i popoli, convocati dalla potente mediazione di Cristo”; infine è anche “Festa di conversione” perché i Magi, tornando a casa, imboccano una strada nuova e, ha concluso – ricordando S.Agostino – che “il cambiamento di via è anche cambiamento di vita”.

15/04/2020
“Sono risorto e sono sempre con te”
Cristo è risorto veramente, alleluia. In questo unico “giorno fatto dal Signore”, la Chiesa celebra che la Vita ha vinto, che Cristo ha vinto il peccato, le tenebre, la morte![...]
CONTINUA A LEGGERE


13/04/2020
Cristo Risorto, seme di una nuova fraternità
In una Basilica di Santa Maria degli Angeli completamente silenziosa per l’assenza del popolo di Dio, ma grondante di preghiere giunte da ogni parte del mondo tramite il web (
CONTINUA A LEGGERE


13/04/2020
Le fauci dei leoni
Il libro di Daniele è uno di quei libri che si faticano a trovare quando apriamo la Bibbia perché non ci sono tanto familiari. Eppure, può sembrarci strano, ma Daniele[...]
CONTINUA A LEGGERE


12/04/2020
L’alba di un giorno nuovo
Esulti il coro degli angeli, esulti l'assemblea celeste: un inno di gloria saluti il trionfo del Signore risorto. (Incipit dell’Exultet) Queste parole hanno risuonato ieri sera nella Basilica di Santa[...]
CONTINUA A LEGGERE


11/04/2020
La Croce vissuta nell’obbedienza della fede
Per noi Cristo si è fatto obbediente fino alla morte e a una morte di croce. Per questo Dio lo esaltò e gli donò il nome che è al[...]
CONTINUA A LEGGERE


10/04/2020
La Pasqua in DIRETTA con i Frati minori di Assisi
Una Pasqua decisamente diversa dalle altre. È questo che ci prepariamo a vivere, certi però che il Signore è Signore del tempo e della storia e che proprio in “questa”[...]
CONTINUA A LEGGERE


10/04/2020
Alle sorgenti della Grazia
Giovedì Santo del tutto inconsueto quello vissuto alla Porziuncola in questo 2020 segnato dall’epidemia di coronavirus. La comunità dei frati si è raccolta alle 18:00 davanti all’altare della Basilica di[...]
CONTINUA A LEGGERE


09/04/2020
E' Francesco ma sembra Gesù
O Signore mio Gesù Cristo, due grazie ti prego che tu mi faccia innanzi che io muoia: la prima, che in vita mia io senta nell'anima e nel corpo mio,[...]
CONTINUA A LEGGERE


08/04/2020
Restiamo uniti alla Croce di Cristo
Nella Santa Settimana il cristiano è chiamato a vivere l’ora di Cristo. In questi giorni, fratelli e sorelle, attratti dai gesti di Gesù, siamo invitati a guardare a Lui e[...]
CONTINUA A LEGGERE


07/04/2020
Terribile bellezza
L’esperienza di Francesco di Assisi è nata ai piedi del crocifisso di San Damiano, un’immagine che gli ha trafitto il cuore, ma la città di Assisi è piena di molte[...]
CONTINUA A LEGGERE


06/04/2020
Gesù ci chiama amici e nel pane è presente per sempre in mezzo a noi
“tutto questo è avvenuto perché si compissero le Scritture dei profeti”. Così è scritto – ha ricordato p. Francesco Piloni – nel Vangelo di Matteo e questa è la prima chiave[...]
CONTINUA A LEGGERE


03/04/2020
Francesco, un canto alla vita!
Continua il cammino proposto dai frati minori dell’Umbria per accompagnare i fedeli in questo tempo di Quaresima. Lo stiamo facendo proponendo quattro brevi Riflessioni sul tema della liturgia della domenica. Tutti i[...]
CONTINUA A LEGGERE


02/04/2020
La nostra presenza di frati minori accanto ai vostri cari
Dagli ospedali, luoghi in cui vivono i nostri Cappellani, san Francesco continua a prendersi cura dei lebbrosi del nostro tempo. Il servizio dei nostri fratelli è ancor più prezioso in questo[...]
CONTINUA A LEGGERE


30/03/2020
Potranno queste ossa rivivere?
Va’ pensiero è probabilmente l’opera di Verdi più nota e più cara agli italiani. Il testo rappresenta il grido di dolore e di speranza degli ebrei schiavi e deportati a Babilonia,[...]
CONTINUA A LEGGERE


26/03/2020
Accogliere Cristo, luce delle genti
Continua il nostro cammino quaresimale e in particolare, in questa IV settimana di Quaresima, seguendo il tema della luce; lo facciamo con la seconda Riflessione, di fra Fabio Nardelli su[...]
CONTINUA A LEGGERE


24/03/2020
La luce splende nelle tenebre
I Frati minori dell'Umbria, in questo periodo di Quaresima, propongono tre Riflessioni settimanali (martedì, giovedì e sabato) sul tema della liturgia della domenica precedente. Vi proponiamo la prima Riflessione di[...]
CONTINUA A LEGGERE


16/03/2020
Pasqua di p.Giulio Mancini
«Chi beve dell'acqua che io gli darò, dice il Signore, avrà in sé una sorgente che zampilla fino alla vita eterna»  Gv 4,13-14 Ieri sera, alle ore 19.30, presso la nostra[...]
CONTINUA A LEGGERE


14/03/2020
Dobbiamo cercare e tornare all’Essenziale della nostra vita
In questi giorni difficili un po’ per tutti, giorni di paura in cui i nostri occhi sono puntati sui numeri, sui bollettini sanitari, abbiamo bisogno di ricordarci che dietro ogni[...]
CONTINUA A LEGGERE


09/03/2020
Il virus e la paura
Paura! La maggior parte, per non dire la totalità, degli interventi di questi giorni, intorno al coronavirus, si concentrano, essenzialmente, sulla paura scatenata dal morbo sconosciuto. Anzi, a qualcuno non[...]
CONTINUA A LEGGERE


06/03/2020
“Giovane, dico a te, alzati!”
Carissimi giovani, nell’ottobre 2018, con il Sinodo dei Vescovi sul tema I giovani, la fede e il discernimento vocazionale, la Chiesa ha intrapreso un processo di riflessione sulla[...]
CONTINUA A LEGGERE


RIMANI AGGIORNATO SUI PROSSIMI EVENTI


Dichiaro di aver letto l'informativa sul trattamento dei dati personali